Benefici a lungo termine nella gestione dei puledri

La nascita di un puledro sano è un sollievo per tutti; oltre alla gioia, c’è la consapevolezza che gli eventi del primo anno sono determinanti, e possono avere conseguenze che durano tutta la vita. I puledri sani, ben socializzati e gestiti correttamente dovrebbero diventare adulti sicuri di sé e facili da gestire. È nella natura umana cercare di migliorare, e per questo sono emerse nuove idee su come affrontare quel fatidico primo anno – ma ci sono prove scientifiche a sostegno di certe affermazioni?

Sharon Smith MSc BHSAP, Consulente Equina

benefici gestione puledri harrison horse care blog

Maneggiare il puledro entro poche ore dalla nascita è un mezzo suggerito per aiutare i giovani cavalli ad affrontare ed abituarsi agli esseri umani. Questo fenomeno viene chiamato “Imprinting”, ed è un termine usato per descrivere un’attrazione istantanea per la prima cosa rilevata dopo la schiusa o la nascita. In realtà, ci vogliono 2 settimane perché il puledro si leghi alla giumenta, e qualche ora perché la giumenta si leghi al puledro [1]. Gli studi dimostrano che maneggiare i puledri appena nati non porta a benefici comportamentali duraturi [2]. I tentativi di imprinting da parte nostra potrebbero addirittura rischiare di interrompere il legame della giumenta con il puledro.

In alternativa, un buon contatto quotidiano con la giumenta (toelettatura delicata, alimentazione a mano) è senz’altro utile al puledro. 15 minuti di maneggiamento al giorno nelle prime 2 settimane possono migliorare la reazione del puledro al maneggiamento, agli oggetti e alle persone [3].

Naturalmente, se la cavalla è stressata dall’attenzione (per quanto ben intenzionata) può verificarsi l’effetto opposto. Inoltre, una volta che la giumenta ha passato un giorno o due con il suo puledro, possiamo iniziare ad abituarlo a nuove persone ed esperienze senza rischio di rifiuto, pur mantenendo le sessioni brevi e rispettando il legame che si sta sviluppando tra il puledro e sua madre.

benefici gestione puledri

I puledri appena nati dovrebbero avere a che fare con dei cavalli amichevoli al pascolo il più presto possibile. Le giumente selvatiche infatti, scelgono di rimanere con altre femmine per condividere i compiti di genitore, e il puledro si preoccupa meno della distanza da sua madre, trovando una maggiore indipendenza con la crescita [4]. Questo può funzionare anche in ambienti domestici, se c’è un rapporto consolidato tra gli adulti prima che il puledro nasca, e spazio sufficiente perché nessuno si senta affollato [5].

La parete dello stomaco del puledro appena nato è molto sottile, e nelle prime settimane è adatta esclusivamente per il latte; prima che il sistema immunitario sia completamente sviluppato, il puledro sarà suscettibile a infezioni e ulcere all’età massima di 2-3 mesi [6]. Sempre a partire dai 2 mesi, cominciano anche a rosicchiare il mangime della madre a partire. La Sindrome dell’Ulcera gastrica equina (EGUS) prima dello svezzamento è riscontrata nel doppio dei puledri domestici (45%) rispetto ai puledri selvatici, e i mangimi a base di cereali non fanno che aumentare il rischio. Inoltre, a differenza del fieno, i puledri che mangiano Alfalfa Chaff  a base di erba medica sono risultati avere una maggiore incidenza di ulcere nella parte più profonda e  ghiandolare dello stomaco [7]. Gli autori di questo studio hanno suggerito infatti che la lunghezza delle fibre e la grossolanità dell’Alfalfa Chaff danneggiano meccanicamente il rivestimento dello stomaco del puledro. La purificazione del fieno tramite vapore è un metodo scientificamente provato per ammorbidire la materia vegetale, e dovrebbe ammorbidire ulteriormente il fieno per il delicato intestino del puledro.

benefici gestione puledri

Dopo lo svezzamento, oltre il 90% dei puledri domestici sviluppa ulcere entro due settimane. I puledri domestici di solito vengono svezzati a 6 mesi (180 giorni), ma non è insolito che questo avvenga anche prima dei 4 mesi [8]. Ci vogliono 4 mesi perché le pareti dello stomaco del puledro si ispessiscano come quelle di un puledro di un anno; un brusco svezzamento prima dei 4 mesi di età può quindi ostacolare lo sviluppo dello stomaco, che potrebbe avere un impatto sull’intera vita del puledro [9]. Lo svezzamento forzato è stressante a qualsiasi età, e aumenta il rischio di morsi [10] e lo sviluppo di EGUS [7, 11].

I puledri selvatici possono farsi allattare per più di 12 mesi, anche se solitamente si fermano a 9-10 mesi. Sappiamo già che mentre lo stomaco sta maturando, il latte della cavalla favorisce lo sviluppo di cellule produttrici di mucose [6]. Da un punto di vista nutrizionale e clinico, la qualità del latte della giumenta diminuisce significativamente dopo 3 o 4 mesi di allattamento. Tuttavia, l’azoto non proteico (NPN), noto per essere benefico contro i batteri intestinali nei ruminanti, aumenta nel latte fino ad almeno 6 mesi [12]: questo significa che l’allattamento occasionale oltre i 6 mesi aiuta a stabilizzare/rafforzare un intestino sano? Anche se non si riscontra un tale beneficio, gli altri rischi dello svezzamento forzato dovrebbero essere sufficienti per farci riconsiderare la pratica – specialmente con le puledre. Confidate nella giumenta: se lo svezzamento forzato è necessario, lasciare il puledro in un ambiente familiare e in compagnia di altri cavalli dovrebbe fornire un po’ di conforto nel momento in cui la madre viene allontanata, e una dieta a base di erba e fieno dovrebbe mediare contro lo stress che ne deriva [10].

Come può aiutare Haygain?

Nutrire i puledri con fieno purificato con Haygain non appena iniziano a rosicchiare il foraggio è un ottimo modo per assicurarsi che ottengano tutto ciò di cui hanno bisogno dal fieno (e nulla che non gli faccia bene). La purificazione tramite vapore elimina il 99% di polvere, batteri, funghi e muffe, e questo farà sì che i puledri abbiano una buona salute respiratoria e digestiva. ComfortStall è la superficie ortopedica ideale per i box per puledri. L’imbottitura in schiuma offre un comfort superiore ed elimina la necessità di letti di paglia profondi e polverosi, rendendo più facile la pulizia.

  • Benessere respiratorio
    haygain 2000 purificatore fieno shop harrison horse care

    Haygain

    Haygain 2000

    Purificatori Scuderia e Paddock

    2.875,00
  • Benessere respiratorio
    haygain 600 shop harrison horse care

    Haygain

    Haygain 600

    Purificatori Scuderia e Paddock

    1.895,00
  • Benessere respiratorio
    haygain one harrison horse care cover

    Haygain

    Haygain One

    Purificatori Scuderia e Paddock

    995,00

Riferimenti

[1] Houpt, K. A. (2002). Formazione e scioglimento del legame tra giumenta e puledro. Scienza applicata del comportamento animale, 78(2-4), 319-328.

[2] Lansade, L., Bertrand, M., & Bouissou, M. F. (2005). Effetti della manipolazione neonatale sulla successiva gestibilità, reattività e capacità di apprendimento dei puledri. Scienza applicata del comportamento animale, 92(1-2), 143-158.

[3] Henry, S., Hemery, D., Richard, M. A., & Hausberger, M. (2005). Relazioni uomo-giumenta e comportamento dei puledri verso gli esseri umani. Scienza del comportamento animale applicata, 93(3-4), 341-362.

[4] Berger, J. (1986). Cavalli selvaggi del Grande Bacino: competizione sociale e dimensione della popolazione. Università di Chicago Press.

[5] Kiley-Worthington, M. (1997). Il comportamento dei cavalli: in relazione alla gestione e all’addestramento. JA Allen.

[6] Okai, K., Taharaguchi, S., Orita, Y., Yokota, H., & Taniyama, H. (2015). Valutazione endoscopica comparativa della mucosa gastrica normale e ulcerata nei puledri purosangue. Journal of Veterinary Medical Science, 77(4), 449-453.

[7] Fedtke, A., Pfaff, M., Volquardsen, J., Venner, M., M., & Vervuert, I. (2015). Effetti dell’alimentazione di diverse diete a base di crusca sulla mucosa gastrica dopo lo svezzamento in puledri a sangue caldo. Pferdedheilkunde, 31, 596-602.

[8] Waters, A. J., Nicol, C. J., C. J., & French, N. P. (2002). Fattori che influenzano lo sviluppo di comportamenti stereotipati e reindirizzati nei cavalli giovani: risultati di uno studio epidemiologico prospettico di quattro anni. Rivista veterinaria equina, 34(6), 572-579.

[9] Metcalf, J. L., S. L., S. J., Song, S. J., Morton, J. T., Weiss, S., Seguin-Orlando, A., Joly, F., … & Willerslev, E. (2017). Valutazione dell’impatto dell’addomesticamento e della cattività sul microbioma intestinale del cavallo. Rapporti scientifici, 7(1), 15497.

[10] Nicol, C. J., Badnell-Waters, A. J., Bice, R., Kelland, A., Wilson, A. D., & Harris, P. A. (2005). Gli effetti della dieta e del metodo di svezzamento sul comportamento dei cavalli giovani. Applied Animal Behaviour Science, 95(3-4), 205-221.

[11] Luthersson, N., Nielsen, K. H., Harris, P., & Parkin, T. D. H. (2009). Fattori di rischio associati alla sindrome da ulcerazione gastrica equina (EGUS) in 201 cavalli in Danimarca. Giornale veterinario equino, 41(7), 625-630.

[12] Doreau, M., & Boulot, S. (1989). Conoscenze recenti sulla produzione di latte di giumenta: una rassegna. Scienza della produzione zootecnica, 22(3-4), 213-235.

I nostri articoli sul benessere

respiratorio.

Jessica Springsteen purificatori fieno haygain harrison horse care blog

Jessica Springsteen ha scoperto i benefici dei purificatori di fieno

Leggi l'articolo
veterinario risponde perchè il cavallo tossisce harrison horse care blog

Il Veterinario risponde: Perché il tuo Cavallo tossisce?

Leggi l'articolo

Dicono di noi

Pagamenti sicuri

Pay Pal, Carta di Credito o Bonifico Bancario

Assistenza personalizzata

Possiamo aiutarti a trovare una risposta o metterti in contatto con il nostro team tecnico.

Prodotti di qualità

I prodotti delle nostre gamme sono frutto della nostra personale esperienza e selezione.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle novità e non perderti gli sconti esclusivi.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Caselle di spunta

Contattaci e ricevi assistenza per i tuoi acquisti

I nostri esperti ti assisteranno nella scelta e nell’acquisto dei prodotti
più adatti alle tue esigenze.