Nutrizione a ritmo naturale, nutrizione sicura

Potresti goderti un film, comodamente sul divano di casa tua, o competere in una gara sportiva con delle coliche o un’ulcera in corso?

Evidentemente no.

Beh, vale lo stesso per il tuo Cavallo.

Con questo articolo, supportato da una pressoché infinita letteratura scientifica, il nostro intento è evidenziare un problema che troppi Cavalli oggi sono costretti ad affrontare, forse anche il tuo:

il passaggio dalla vita in natura a quella in cattività ha comportato un radicale cambiamento nelle routine d’alimentazione dei nostri amati Cavalli, costringendoli a pericolosi ritmi accelerati d’alimentazione.

Procediamo per passi.

 

Qual è la differenza sostanziale tra l’alimentazione di un Cavallo in natura e uno in stalla?

 

Il modo nel quale vivono oggi i nostri Cavalli li porta ad adottare un comportamento molto diverso da quello naturale. È un dato di fatto.

In natura, trascorrerebbero circa il 60% del loro tempo al pascolo, intenti a mangiare.

In stalla, invece, con routine alimentari che prevedono soltanto 2-3 pasti concentrati ad alta energia al giorno, i Cavalli trascorrono soltanto il 10% del loro tempo per alimentarsi.

 

Quali sono le conseguenze?

 

Routine alimentari che prevedono più di 4 ore senza mangiare sono spessissimo legate a:

ulcere gastriche, coliche e laminite. Pensa che ad essere affetti da questo tipo di problemi è addirittura una percentuale che varia tra il 70% e il 90% dei Cavalli da competizione;

comportamenti viziosi dettati da noia e fame, come coprofagia e masticazione di legno e altri oggetti che trovano in stalla.

 

Perché l’alimentazione a ritmo naturale fa bene al tuo Cavallo?

 

I benefici dell’alimentazione a ritmo naturale iniziano anche prima che il cavallo abbia ingoiato un boccone. Inizia, infatti, con il “masticare“.

La masticazione, infatti, non solo serve a frammentare il mangime in particelle sempre più piccole, ma agevola il rilascio di sostanze solubili presenti nel mangime, come gli zuccheri, che facilitano la digestione.

 

In più, Il foraggio frequentemente ingerito forma un continuo strato protettivo nello stomaco che blocca l’acido che altrimenti rischia di danneggiare lo stomaco.

Alimentarsi lentamente significa poter masticare meglio, non avendo la fretta dettata dalla troppa fame, e non avere mai lo stomaco vuoto e, di conseguenza, di evitare coliche gassose o laminite provocate dal non adeguato rilascio dei carboidrati.

 

Come puoi rallentare l’alimentazione del tuo Cavallo?

 

Le reti da fieno che in molti usano, sia che esse siano a maglia larga o stretta che a rete singola o doppia, rallentano il tempo di alimentazione del tuo Cavallo, al massimo, di appena un terzo e, in più, essendo solitamente appese a un muro o a una staccionata, obbligano il tuo Cavallo a nutrirsi in una posizione non naturale.

Il Forager Haygain, da poco reperibile anche in Italia, rappresenta la migliore soluzione a tua disposizione se intendi evitare al tuo Cavallo i problemi causati da ritmi di alimentazione non naturali.

 

Vediamo perché:

raddoppia il tempo necessario al tuo Cavallo per consumare il fieno;

– è studiato per agevolare una posizione d’alimentazione naturale; per intenderci, con la testa rivolta verso il basso;

evita che il tuo Cavallo sviluppi atteggiamenti viziosi dettati da fame e noia, che, ad esempio, lo possono portare a masticare legno, scalciare in stalla e a comportamenti coprofagi;

– fa sì che lo stomaco del tuo Cavallo sia costantemente moderatamente pieno.

 

Se vuoi finalmente far adottare al tuo Cavallo una routine alimentare a ritmo naturale, i Forager Haygain sono attualmente l’unica vera soluzione a tua disposizione.

——————————————————————————–

Per maggiori informazioni circa i Forager, clicca il pulsante in basso.